Sgombero?...ho detto sgombro!!! Polizia?....ho detto Pulizia!!! Mi son rotto le palle.

Debbo ammettere che un certo fremito ai testicoli lo avevo avuto gia sapendo che per salevare quelle stesse banche che avevano venduto ad ignari cittadini bond argentini, azioni parmalat o cirio, si sarebbero presi i soldi, o fatto tagli, leggetela come ve pare, alle università, scuola e ricerca (tra le altre cose). Non soddisfatti di questo, il governo, alle proteste degli studenti italiani di tutti i colori e schieramenti plitici, risponde che manda la polizia e che non arretrerà su questa decisione di un millimetro. Credo che una cosa giusta il nano l'abbia detta, ovvero, che tutti hanno diritto a studiare, omettendo, però, che tutti hanno il diritto di protestare. Voler alzare così i toni dello scontro, sperando che il coglione di turno, incazzato fino al midollo, faccia la cavolata di buttare qualche bomba incendiaria o spaccare vetrine, giustifichi alla fine il comportamento duro del governo. Altra cosa che mi fa pensare è che dai sondaggi fatti (vai a sapere come sono stati fatti) ma soprattutto dalle discussioni fatte personalmente con amici e conoscenti, sta venendo furi una intolleranza nei confronti di chi protesta veramente assurda e che fa paura. Il tutto, alla fine, viene condito dalla solita retromarcia del governo con il solito fraintendimento delle parole del nostro presidente del consiglio che, a forza di rimangiarsi le parole, sta facendo preoccupare il suo staff medico per la salute fisica. Ho sempre creduto, sin da quando ho avuto la fortuna di studiarlo, che la teoria dei ricorsi storici di Gian Battista Vico sia veramente una colonna portante della vita e del modo di analizzare la storia, quindi, ci risiamo, stato di polizia, il grande fratello rappresentato dalla TV oggi ma che in passato era il Colosseo, intolleranza........e l'uomo continua a non imparare dalle lezioni che la storia gli da!!!! MI SON ROTTO LE PALLE!!!!


3 commenti:

Pippus ha detto...

Tutti hanno il diritto di protestare non di fare scoppiare un casino e usare violenza e poi siamo sinceri ogni tanto, ci sono una miriade di persone che non sanno perchè si protesta e per una cerchia ancora maggiore e solo una scusa bella e buona per non fare un cazzo, in fondo anche tu sei stato un ragazzo dovresti ricordartele certe cose...

olivastro ha detto...

pippus condivido quello che dici, ma quello che mi fa paura è che si mette in discussione, con la scusa del "non tutti sanno il motivo per cui protestano" si tenta di mettere in discussione il sacrosanto diritto alla protesta. Alla fine della favola pippo rimane il fatto che fino a quando ci sono persone civili che possono discutere tranquillamente.....andrà bene.

Anonimo ha detto...

io dico solo:
C'è stata gente che voleva studiare, gente che lavorava e trovava il tempo per studiare, questa gente non aveva nemmeno un paio di scarpa ma tanta voglia di studiare e non stava cosi bene come questi cialtroni fannulloni che stanno solo a ridere inquadrati dalle telecamera che non sa cosa vuol dire sacrifici e lavorare

pippus